Un quadro che raffigura una casa di campagna è appeso a un muro | Tema: trovare casa per studenti in Germania
Esperienze,  Prima della partenza

Come trovare casa per studenti in Germania

Ora che l’ammissione all’università tedesca è arrivata (in questo post ho spiegato come trovare l’università giusta e iscriversi) e la prospettiva di studiare in Germania si è concretizzata, bisogna pensare a un’altra cosa fondamentale: l’alloggio. In questo articolo ti spiego come trovare casa per studenti in Germania e cominciare questo tuo capitolo al meglio!

Di cosa parliamo in questo articolo? 👇

Come trovare casa per studenti in Germania

Forse è la prima volta che devi confrontarti con il mercato immobiliare tedesco e, a prima vista, ti sembrerà tutto un po’ complicato. Ma non preoccuparti: prima di parlarti dei siti che possono fare al caso tuo per trovare casa per studenti in Germania, ecco una lista dei principali tipi di alloggio che potresti trovare leggendo vari annunci.

I tipi di alloggio adatti agli studenti

Gli studentati (Studentenwohnheim)

Lo Studentenwohnheim è il classico studentato, cioè un “condominio” con appartamenti abitati solo ed esclusivamente da studenti. Generalmente si trovano vari studentati in una città, la maggior parte dei quali sono gestiti dall’università stessa. Per questo motivo è probabile che ti verrà chiesto già al momento dell’iscrizione se desideri vivere in uno Studentenwohnheim, visto che la richiesta è alta e il processo per ricevere una stanza o un appartamento può essere lungo. Inoltre, non tutti gli Studentenwohnheime sono uguali: alcuni hanno monolocali con bagno e angolo cottura privati (privates Zimmer/Apartment o Ein-Zimmer-Wohnung), oppure dispongono di camere con bagno privato ma cucina in comune (gemeinsame Küche) o ancora con bagno e cucina in comune (gemeinsames Bad und Küche). Molti studentati, ma non tutti, mettono poi a disposizione spazi comuni (Gemeinschaftsräume), lavanderia (Waschraum) e/o parcheggi (Parkplätze). Gli Studentenwohnheime sono in genere la soluzione più economica.

L’appartamento condiviso (Wohngemeinschaft)

Il Wohngemeinschaft (WG), o appartamento condiviso, è l’alternativa più amata dai giovani tedeschi, perché permette di vivere insieme ad altri studenti in un appartamento privato, dividendo le spese. In Germania è molto comune trovare questo tipo di alloggio. A ogni abitante viene messa a disposizione una camera da letto privata; il bagno e la cucina saranno poi da condividere con i coinquilini. Troverai spesso annunci scritti dagli inquilini stessi, alla ricerca di un/a nuovo/a coinquilino/a. Saranno infatti loro a mostrarti la casa e a organizzare il colloquio per conoscerti. Ebbene sì, se sei interessato/a a questo tipo di alloggio e hai risposto a un annuncio, aspettati di essere chiamato/a per un colloquio personale o telefonico. È infatti importantissimo per gli inquilini scegliere la persona giusta per poter andare d’accordo ed evitare conflitti durante la convivenza. La vita in una Wohngemeinschaft è infatti scandita da turni di pulizie, spese comuni e rispetto della privacy altrui. Ma è anche un ottimo modo per stringere grandi amicizie.

Il monolocale (Ein-Zimmer-Wohnung)

Uno Ein-Zimmer-Wohnung è un classico monolocale. È la soluzione perfetta se tieni a cuore la tua privacy, la tua tranquillità e i tuoi spazi e, per questo, costa generalmente più di un WG, anche perché non avrai nessuno con cui dividere le spese comuni. Sono anche più difficili da trovare, soprattutto nelle grandi città. In questo caso dovrai prendere contatto direttamente con il proprietario dell’appartamento o con l’agenzia intermediaria. Potresti trovare anche la Zwei-Zimmer-Wohnung come alternativa, che è semplicemente un bilocale.

Come e dove trovare annunci immobiliari

Come ho già accennato prima, se sei interessato/a a vivere in uno studentato, dovresti rivolgerti direttamente all’università. Se invece vuoi vivere in un appartamento condiviso o in un monolocale, ecco alcuni siti o modi per trovare annunci immobiliari.

Siti internet

Spesso utilizzato dagli studenti trovare casa in Germania è WG-Gesucht, sito in cui si possono trovare annunci per camere in WGs ma anche appartamenti singoli, in ogni città tedesca. Altri siti che possono fare al caso tuo sono Uniplaces o WG-Suche.

Gruppi Facebook

Prenditi del tempo e fai una ricerca su Facebook, dove troverai sicuramente gruppi dedicati a cerco/offro casa per studenti nella tua città. Esempi di parole chiave che puoi cercare possono essere Wohnungen Berlin o WG-Zimmer gesucht München.

Iscriviti al gruppo Facebook Studenti italiani in Germania

Giornali

Non sottovalutare i vecchi, cari giornali e i loro annunci immobiliari! Soprattutto i giornali locali dedicano regolarmente delle sezioni a questo tipo di annunci. Ovviamente non troverai sempre quello che cerchi, ma potresti avere la fortuna di trovare un’ottima soluzione a prezzi più bassi, com’è successo a me. Sai perché? Perché è il canale utilizzato principalmente da anziani proprietari di case che non destreggiano i canali online e che, quindi, potrebbero essere meno consapevoli della concorrenza (soprattutto nelle città più piccole).

Bacheche

Un altro vecchio metodo da non sottovalutare. Soprattutto verso la fine delle lezioni del semestre, quando molti studenti lasciano casa perché terminano gli studi o partono per esperienze all’estero, puoi trovare tanti annunci nelle bacheche all’interno dei campus.

Consigli

In generale il consiglio è: prima cominci la ricerca, meglio è. E se fai fatica a trovare una casa per studenti in Germania, soprattutto in città grandi come Berlino o Monaco, ti consiglio di prenotare un Airbnb o una pensione per qualche giorno, in modo da poter visitare gli alloggi di persona. Ho sentito spesso di studenti che si sono trovati in difficoltà a trovare casa in Germania dall’Italia, perciò venire di persona potrebbe essere la soluzione.

Hai trovato casa, e ora?

Complimenti, il primo grande passo è fatto! Ora dovrai firmare il contratto d’affitto e trasferirti. Una volta trasferito/a, dovrai registrarti in municipio (Rathaus), dato che la tua permanenza da studente full time durerà almeno qualche anno (per gli studenti ERASMUS non ce n’è la necessita – per sicurezza però chiedi alla segreteria della tua università). Per la registrazione è probabile che dovrai presentare un documento d’identità, il contratto d’affitto e il documento di immatricolazione dell’università.

Dopo la registrazione, ti verranno consegnati i documenti di conferma e la nota per registrare il Rundfunkbeitrag, una tassa statale simile al nostro canone TV, da dividere con possibili coinquilini e da pagare mensilmente anche se la TV in casa non ce l’hai (purtroppo). Per quanto riguarda luce, gas, acqua o internet, se vivi in un WG è probabile che siano inclusi nell’affitto mensile. Se invece vivi da solo/a, dovrai informarti per trovare l’offerta giusta per te. Per quanto riguarda questo genere di spese, ti consiglio di aprire un conto bancario tedesco, ma starà a te valutarne la necessità. Comunque sia, non ti preoccupare: i tempi per sbrigare queste convenzionalità in Germania sono molto più rapidi rispetto all’Italia, almeno secondo la mia esperienza.

Che l’avventura abbia inizio!

Personalmente, ci ho impiegato circa due settimane per svolgere questi passaggi – incluso il contratto di luce, gas e internet, dato che vivo da sola. In quelle due settimane ho anche aperto un conto in banca e richiesto una SIM telefonica nuova. La conoscenza del tedesco in questi casi ti può dare una grande mano, ma non temere se non lo padroneggi ancora bene. Molti tedeschi sanno bene l’inglese e possono darti una mano a concludere tutti i passaggi necessari, soprattutto se hai deciso di vivere in un WG. E una volta finito, potrai davvero cominciare a goderti la tua esperienza universitaria!


Ti sono stati utili i miei consigli? Fammelo sapere nei commenti in fondo alla pagina!

E se, dopo il tuo trasferimento, cominci a sentire la mancanza di casa, non preoccuparti: è assolutamente normale! Qui trovi sette strategie su come vivere all’estero e affrontare al meglio la nostalgia per l’Italia.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *