la sagoma di un aereo su sfondo rosa
Racconti

4 motivi perché vivere all’estero ti cambia la vita: il racconto di giovani expat

Quando a 19 anni sono partita per un anno da au pair in Germania, ho fatto un salto nel vuoto. Con me portavo solo due valigie pesantissime e la determinazione di voler migliorare il mio livello di tedesco. Ma non sapevo che sarei andata incontro a ben altri aspetti che mi avrebbero cambiato completamente la vita. Se stai valutando anche tu di vivere, lavorare o studiare all’estero, questo articolo è quello che ti farà capire che la risposta è solo una: parti. A convincerti non saranno solo i miei 4 motivi perché vivere all’estero ti cambia la vita, ma anche i racconti di 5 ragazze italiane all’estero che ho avuto la fortuna di conoscere su Instagram.

Di cosa parliamo in questo articolo? 👇

4 motivi perché vivere all’estero ti cambia la vita

Vivere all’estero è un po’ una partita al Lotto: non sai davvero cosa ti aspetta quando decidi di partire. Potresti vivere l’esperienza più brutta o quella più bella della tua vita. Fatto sta che finché non parti, non lo saprai. Non lo sapevo neanche io, quel giorno di 7 anni fa, quando sono salita su un treno, ho salutato i miei genitori dal finestrino e sono partita per Friburgo, in Germania. Quello è stato il treno verso la mia indipendenza, verso la mia scelta di voler studiare in Germania e crearmi una vita in questo Paese. In quel momento mai avrei pensato a tutto questo. Se dovessi convincere un’amica a partire per un’esperienza all’estero quindi non avrei dubbi: le darei queste motivazioni – quelle che hanno spinto me stessa a esplorare e non voler tornare più in Italia.

Conoscerai i tuoi punti di forza e i tuoi limiti

Di una cosa sono certa: vivere all’estero ti mette alla prova. Dovrai affrontare da solo/a situazioni nuove, a volte difficili, ingarbugliate. Non avrai l’aiuto della tua famiglia al tuo fianco e forse non conoscerai bene la cultura del posto. Ed è proprio in quei momenti che capirai quali sono i tuoi punti di forza e i tuoi limiti. Capirai cosa riesci a fare bene, cosa non riesci proprio a fare, di cosa hai bisogno e di cosa no. Vivere all’estero è un continuo scoprirsi, proprio grazie alle situazioni ed esperienze nuove che sarai costretto/a ad affrontare lontano da casa. È questo ciò che davvero ti farà crescere. Non devi avere paura – devi solo darti la possibilità di provare.

Capirai che la diversità è una ricchezza

Il “diverso” non è qualcosa che fa paura, ma una ricchezza – e lo capirai solo stando a diretto contatto con culture, lingue diverse dalla tua e persone nuove. L’esperienza del vivere all’estero ti fa davvero aprire gli occhi su un mondo completamente diverso da quello che conoscevi. Ti dà la possibilità di uscire dalla comfort zone e di scoprire aspetti degli altri, ma anche di te stesso/a e della tua cultura che mai avresti immaginato. Vivere all’estero ti apre la mente e ti fa capire davvero che il mondo è affascinante proprio per tutte le sfaccettature che ci offre.

Capirai che “casa” è dove lo desideri tu

Hai mai pensato al significato di “casa”? Dov’è casa per te? Beh, una volta che vivrai all’estero, capirai che “casa” non è solo il luogo in cui sei nato/a e cresciuto/a. Casa è dove ti senti più “te”. Io per esempio ho due case: la prima è dove si trova la mia famiglia e i miei amici d’infanzia, quindi in Italia. La seconda è qui in Germania. Come ha fatto questo Paese a diventare la mia seconda casa? Dandomi tutto quello che in Italia non avevo: l’indipendenza, l’avventura, la novità, un ragazzo che amo e amici con i miei stessi miei interessi e vedute. Nel momento in cui ho capito che mi sentivo davvero me stessa in tutte e due le situazioni, ho capito che “casa” non è solo un luogo, ma un sentimento profondo. È un processo lungo. Ma ti auguro di poterlo capire anche tu stesso/a quando deciderai di vivere all’estero.

Avrai un bagaglio di esperienze che ricorderai per tutta la vita

Tutto quello che ti ho raccontato finora fa parte di un bagaglio di esperienze enorme che sono riuscita a costruirmi negli anni di vita vissuta all’estero. Un bagaglio che custodisco molto gelosamente. Le esperienze vissute, le persone conosciute, le difficoltà, i successi: tutto mi ha portato a essere chi sono oggi. Un tesoro importante che mi poterò dietro per tutta la vita. Sono sicura che, se fossi rimasta in Italia, questo bagaglio sarebbe stato molto più piccolo.

5 ragazze italiane all’estero e i loro racconti

I motivi che ti ho raccontato prima sono il frutto degli insegnamenti che la vita in Germania, Austria e Francia mi ha dato. Ma non ti voglio raccontare solo il mio punto di vista. Ti voglio raccontare anche la storia di queste 5 giovani ragazze italiane che, come me, hanno deciso di mettersi in gioco e vivere all’estero. Ti presento Federica, Roberta, Federica, Veronica e Claudia.

Federica a Bruxelles, Belgio

La prima “casa” non italiana di Federica è stata a Lisbona, dove ha frequentato un corso di lingua durato 4 mesi. L’esperienza non le ha lasciato solo un bagaglio linguistico migliore, ma la consapevolezza che vivere all’estero è una ricchezza. Successivamente ha vissuto in Belgio, a Bruxelles, dove l’ho “conosciuta” seguendo i suoi racconti su Instagram e, successivamente, sul suo blog The Wanderlust Creator. In Belgio ci è capitata in Erasmus e ci è rimasta per lavoro e per amore. È l’internazionalità e multiculturalità di questa città che le ha permesso di mettersi in gioco, conoscere persone da tutto il mondo, imparare nuove lingue e considerare la sua cultura (italiana) da una nuova prospettiva.

Vivere all’estero ti cambia la vita perchè ti permette di metterti in gioco per davvero.

Federica

Roberta a Londra, Regno Unito

Roberta ha deciso di mettersi in gioco subito dopo la sua Triennale in Italia. È partita con un biglietto sola andata per Londra e quello che doveva essere un anno sabatico è diventato un trasferimento permanente. Londra le ha dato l’opportunità di capire cosa davvero voleva dalla vita, di aprire la mente, di cogliere ogni opportunità che una città come Londra può darti. Vivere all’estero per lei è stato un passo giusto verso il futuro che desiderava: pieno di novità, stimoli e viaggi. Viaggi che racconta anche sul suo blog A mind full of travels.

Vivere all’estero è più facile di quello che credi. Perchè ogni esperienza, anche le più negative, ti insegneranno che puoi fare tutto quello che vuoi nella vita.

Roberta

Federica a Leuven, Belgio

Per almeno 4 anni la casa di Federica è stata in Belgio, il Paese che l’ha accolta quando ha deciso di seguire il suo amore. Non c’è stato però il colpo di fulmine con questo Paese – tra alti e bassi, il suo rapporto con il Belgio è stato un po’ di amore e odio. Finchè non l’ha lasciato per partire per una nuova avventura, direzione: Australia. Dopo aver lavorato, imparato la lingua, fatto un viaggio zaino in spalla nel sud est asiatico, Federica è tornata in Europa e, destino vuole, proprio in Belgio, a Leuven. Questa volta una nuova consapevolezza l’ha resa pronta a integrarsi e a voler costruire un futuro in questo Paese. Di racconti ed esperienze in giro per il mondo ne ha da vendere: per questo non potete perdervi il suo blog Istantanee di viaggio!

Vivere all’estero può sembrare un salto nel buio, ma a volte vale la pena correre qualche rischio. E ricordate: se anche doveste cadere, potete sempre rialzarvi e, credetemi, ne uscirete comunque più forti di prima.

Federica

Veronica a Cardiff, Regno Unito

Il sogno di Veronica era quello di andare a vivere a Londra. Ma è stata Brighton che le ha rubato il cuore. Per quello dopo la laurea non ha avuto dubbi: biglietto sola andata. Per due anni poi Londra è stata la sua casa. Tra sentimenti contrastanti di nostalgia, sentirsi nel posto giusto al momento giusto e cercare di crearsi la vita desiderata, Veronica ha poi deciso di trasferirsi a Cardiff, nel Galles. E lì si è sentita subito a casa. Sicuramente il vivere all’estero le ha fatto capire che ci possono essere diversi approcci agli stessi problemi, così come diverse soluzioni. Per questo rifarebbe tutto, sbagli compresi, perché l’hanno fatta crescere e fatta diventare più forte e più indipendente. Sul suo blog Lost Wanderer Veronica offre spunti e racconti interessanti sulla sua vita all’estero.

Vivere all’estero mi ha fatto capire che possono esserci diversi approcci agli stessi problemi, così come diverse soluzioni.

Veronica

Claudia a Barcellona, Spagna

Sarda di nascita, Claudia si trasferisce a Bologna per studio ed è da lì che parte il suo percorso di vita all’estero. Punto di partenza: Bilbao, nei Paesi Baschi, che l’ha accolta per l’Erasmus. Pochi mesi dopo è il turno di Barcellona, dove lavora per tre mesi. La tesi la scrive in Messico, un Paese che le ha rubato il cuore. E dopo lo studio è Brno, in Repubblica Ceca, la sua casa. E ora? Ora Claudia si trova a Barcellona, dove ha trovato un vero e proprio porto sicuro. Di una cosa è certa: dopo tutti questi viaggi, tutte queste esperienze il suo cuore è sparso in piccoli pezzettini in giro per il mondo. Pezzettini che potete recuperare grazie ai suoi bellissimi racconti su Instagram (@unavitafuorisede).

Viaggiate, perché non possiamo permetterci un mondo che sfoci nel razzismo. Studiate, perché non possiamo permetterci un mondo che sfoci nell’ignoranza. Pretendete di più, perché non possiamo permetterci un mondo che si accontenta.

Claudia

Conclusione

Perché andare a vivere all’estero? Beh, ci sono tanti motivi ma anche tante prospettive diverse – tutto dipende dalle esperienze personali, dal proprio carattere e dalla propria attitudine. Come in tutte le situazioni, anche questa esperienza ha i suoi pro e contro. Proprio per questo dovresti darti la possibilità di provare: perché quando vai a vivere all’estero sai quello che lasci ma non sai quello che trovi, certo. Ma quello che potresti trovare potrebbe essere la cosa che ti cambierà la vita. Io, Federica, Roberta, Veronica, Claudia e Federica te lo assicuriamo.

2 commenti

  • Roberta

    “Capirai che casa è dove lo vuoi tu” è una frase bellissima che accomuna tutte noi Expat. Vivere all’estero è un’esperienza che, nel bene e nel male, ti cambia la vita. Spero che con i nostri articoli possiamo incoraggiare più persone possibili a fare il primo passo 🙂

    • Ilenia

      Grazie Roberta! Hai assolutamente ragione. Speriamo di dare una “spinta in più” a chi non ha ancora fatto il grande passo. Perché è un’esperienza che merita davvero di essere vissuta!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *